PASTA CON I POMODORINI “SCATTATI” (o “SCATTARICIATI”)

  • by

Oggi vi presentiamo una ricetta vegetariana economica, semplice e veloce tipica della tradizione culinaria “povera” del Salento: la pasta con i pomodorini “scattati” – detti anche “scattariciati”. Questo termine dialettale corrisponde grosso modo alla parola italiana “scoppiati”, dal momento che è quello che succede ai pomodori interi della ricetta, sottoposti alla pressione del calore di cottura. Ma per capirci un po’ di più, iniziamo a vedere i passaggi da effettuare per avere un risultato perfetto!

Procuratevi  innanzitutto gli ingredienti necessari; quegli indicati sono per 4 persone:

  • 20-30 Pomodori di piccole dimensioni – vanno bene la varietà Pachino o quegli ciliegini, o ancora quegli appesi
  • 400 gr. Circa di pasta di vostra preferenza – il condimento si sposa bene con tutti i tipi!
  • Olio extravergine di oliva
  • 3 spicchi d’aglio
  • 3-4 foglie di basilico fresco
  • 1 pizzico di sale fino
  • Mettete a riscaldare l’olio con gli spicchi d’aglio (ricordate sempre di toglierne il bulbo centrale per renderli più digeribili!) in una padella antiaderente piatta e piuttosto larga.
  • Aspettate che l’aglio si sia leggermente dorato per buttare in padella i pomodorini lavati e interi. Se avete problemi a mangiare la buccia del pomodoro, potete prima scottarli per meno di un minuto in acqua bollente e sbucciarli rapidamente prima di metterli a cuocere.
  • Se avete a disposizione dei pomodorini particolarmente acidi, potete aggiungere un cucchiaino o due di zucchero di canna a inizio cottura, che aggiungerà una nota caramellata al condimento.
  • Lasciate cuocere a fiamma medio alta per 5-6 minuti nel caso dei pomodorini spelati; dai 7 ai 10 nel caso dei pomodorini interi. Vedrete che essi cominceranno a “spaccarsi”, aprendosi e facendo uscire il succo, ma restando sodi. Per facilitare il procedimento, potete esercitare una pressione leggera sui pomodori con una forchetta.
  • Aggiungete un pizzico di sale solo a fine cottura, per evitare che i pomodori si disidratino troppo e troppo velocemente.
  • Dopo aver cotto e scolato la pasta di vostra scelta, mischiatela al condimento nella padella antiaderente e mescolate per un paio di minuti tenendo la fiamma a media altezza.
  • Aggiungete le foglie di basilico fresco che daranno un profumo inconfondibile al piatto.

La semplicità di questa ricetta è uguale alla sua bontà.. non vi resta che assaggiarla! Buon appetito.